Ogni giorno la cronaca riserva una notizia sul finto cieco o sul falso invalido scoperto dalle forze dell’ordine. Un danno per le casse dello Stato, tra pensioni e assegni di accompagnamento incalcolabile. Arriva una nuova stretta, dopo una serie di controlli a tappeto di Inps e forze dell’ordine, sui falsi invalidi civili, attraverso mezzo milione di nuove verifiche. La commissione Bilancio della Camera ha approvato un emendamento all’articolo 4 della legge di stabilità che prevede 150.000 nuovo verifiche, ogni anno, per i prossimi 3 anni per un totale di  450.000. 

La Commissione Bilancio ha iniziato a votare gli emendamenti alla legge di stabilità, partendo dall’articolo che riguarda l’Inps. In questo ambito è stato approvato un emendamento firmato da tutti i parlamentari della maggioranza che attribuisce all’Inps per il prossimo triennio “la realizzazione di un piano di 150 mila verifiche straordinarie annue, in aggiuntiva all’ordinaria attività di accertamento, finalizzato all’accertamento della permanenza dei requisiti sanitari e reddituali nei confronti dei titolari di benefici di invalidità civile, cecità civile, sordità, handicap e disabilità”. L’emendamento è stato approvato all’unanimità.