Doppio oro per l’Italia alle Paralimpiadi di Londra. Alessandro Zanardi ha vinto la medaglia d’oro alle Paralimpiadi di Londra 2012 nella prova a cronometro di handbike. Zanardi ha trionfato nella gara di 16 km con il tempo di 24’50“22. Medaglia d’argento al tedesco Norbert Modandl (25’17“40) e bronzo allo statunitense Oscar Sanchez (25’35“26). In precedenza vittoria e record del mondo per l’azzurra Assunta Legnante nella finale del lancio del peso F11/12 alle Paralimpiadi di Londra. L’atleta italiana – che aveva già partecipato ai Giochi olimpici di Atene e Pechino tra i normodotati – ha realizzato il nuovo primato mondiale con la misura di 16.74 metri staccando così nettamente le avversarie, seconda la cinese Tang Hongxia che ha raggiunto i 12.47, terza l’altra cinese Zhang Liangmin, 11.07. Campionessa europea indoor nel 2007, prima di perdere la vista a causa di un glaucoma congenito, la Legnante ha superato il suo precedente record che era di 15.89 metri.

Per l’Italia è arrivata anche un’altra medaglia dal ciclismo. Si tratta dell’argento conquistato dal tandem dei fratelli Ivano e Luca Pizzi, impegnati sui 24 km e arrivati in 30’50″41 alle spalle della coppia spagnola Verge-Llaurado (30’48″25) e davanti agli irlandesi Brown-Shaw (31’13″00). “Non ci è stato comunicato dall’ammiraglia che stavamo lottando per l’oro, pensavamo di dover combattere solo per un piazzamento – commentano i due fratelli – Brucia aver perso la medaglia più importante per soli due secondi”.

L’Italia, con i risultati di oggi, ha raccolto 5 medaglie d’oro, 5 d’argento e 5 di bronzo.