La riforma della legge elettorale è “essenziale”, e “mi pare sia un impegno da tutti considerato assolutamente ineludibile”. Lo ha ribadito il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano avvicinato dai giornalisti a Milano dove è in visita. Esiste un pacchetto ”limitato ma significativo” di proposte di modifica costituzionale che è già stato presentato, “c’è solo da auspicare un sollecito svolgimento dell’iter parlamentare” dice il capo dello Stato. Per il presidente una modifica alla legge sul finanziamento pubblico ai partiti sarebbe “significativa”. Napolitano ha ricordato che oggi proprio misure su questo tema si dovrebbero “concretizzare” perché c’è un ordine del giorno in proposito. 

Il presidente, uscendo da Piazza Affari, ha invocato “fiducia“. “E’ stato un anno abbastanza brutto ma ci sono le condizioni per venirne fuori” ha detto Napolitano commentando le valutazioni del presidente della Consob Giuseppe Vegas riguardo alla situazione finanziaria dell’Italia nell’ultimo anno.

Il presidente è stato poi accolto all’università Cattolica da un gruppetto di contestatori appartenenti a Forza Nuova, che sono stati allontanati dalle forze dell’ordine dalle vicinanze dell’ingresso. Il gruppetto aveva dei volantini ed era pronto a distribuirli con la frase: “Per il bene dell’Italia vacanze anticipate per Giorgio Napolitano in quanto ha venduto l’Italia ai poteri forti”. Subito dopo il presidente è stato accolto dagli applausi degli studenti dell’ateneo.