Il Barcellona ha presentato un reclamo alla Uefa per lo stato del campo di San Siro durante la gara di quarti di finale di Champions League con il Milan. La notizia è stata pubblicata dal sito ufficiale della squadra catalana e successivamente dal quotidiano sportivo spagnolo Marca. “I calciatori hanno avuto problemi per mantenere soprattutto nel finale della partita – ha scritto il giornale – Secondo quanto riferito dalla società azulgrana il club ha presentato una denuncia formale al delegato della Uefa per l’incontro, il bulgaro Mikalai Varabyov, dopo una riunione successiva all’incontro”. Il delegato ha inserito il reclamo nel suo rapporto e così la Uefa, secondo Marca, chiederà ora spiegazioni al club lombardo.

Secondo alcune notizie pubblicate dai giornali sportivi barcellonesi, prosegue il giornale spagnolo, prima della partita il Milan si sarebbe impegnato a innaffiare il campo per facilitare la circolazione della palla, cosa che però non è avvenuta. Dopo la partita, racconta ancora Marca, praticamente tutti i giocatori del Barcellona e pure il suo allenatore Pep Guardiola si è lamentato per lo stato del terreno: “Il campo era molto pericoloso, occorre fare qualcosa. Ci adattiamo sempre a tutto. Veniamo e giochiamo – ha dichiarato Guardiola – ma è chiaro che è un problema per lo spettacolo”.

Anche l’amministratore delegato del Milan Adriano Gallani aveva ammesso il problema: “Dobbiamo cambiare il campo, sintetico sotto e naturale sopra. Speriamo di trovare un accordo con l’Inter. A fine campionato, se troviamo l’accordo, si può fare. Mi batterò per questo nuovo terreno”.