Nei primi giorni del “Ruby-gate” la presunta parentela della dolce fanciulla con Hosni Mubarak, ormai ex-presidente egiziano (dimessosi poche ore fa), sembrava una bazzeccola, una panzana innocente, una bubbola quasi divertente escogitata dall’estroso Cavaliere. Di primo acchito la reazione comune è stata di questo tenore: “il solito burlone, ‘sto nano ne inventa una più del diavolo”.

Col passare del tempo questo simpatico particolare acquistava sempre maggiore importanza e con il voto della Camera (3 febbraio 2011) la parentela tra Ruby e Mubarak è diventata il punto cruciale del destino processuale per il presunto reato di concussione e vediamo il perché.

La tesi concepita dalla Giunta per le autorizzazioni a procedere, certificata subito dopo dall’Aula di Montecitorio, è che il premier, quando ha chiamato il capo di Gabinetto della Questura per dare informazioni su Ruby, era convinto fosse la nipote di Mubarak e quindi, nell’esercizio delle sue funzioni da primo ministro, ha così evitato eventuali problemi diplomatici con l’Egitto.

Il sospetto è che questa tesi sia un escamotage per attribuire alla telefonata un connotato ministeriale in modo tale da trasferire la competenza dalla Procura milanese al Tribunale dei Ministri che, come sappiamo, necessita dell’autorizzazione da parte del Parlamento per poter processare il Ministro coinvolto.

Ho montato una sequenza cronologica di video per capire meglio la grottesca ricostruzione dei fatti riguardanti la presunta parentela di Ruby con Mubarak.

Primo video

– incontro Mubarak-Berlusconi (19 Maggio 2010)
– esplode lo scandalo Ruby (rassegna stampa Skytg24, 30 Ottobre 2010)
– Sallusti, direttore del Giornale, sulla parentela Mubarak-Ruby (“Porta a porta”, 1 Novembre 2010)
– prime dichiarazioni di Berlusconi sul caso Ruby (“Ballarò”, 2 Novembre 2010)
– Ghedini sulla parentela Mubarak-Ruby (“Annozero”, 4 Novembre 2010)
– Ruby dice di non sapere nulla sulla parentela con Mubarak (RepubblicaTV, 10 Gennaio 2011)
– Ruby nei verbali delle indagini difensive di Ghedini dichiara di aver detto lei di esser parente di Mubarak (“TgLa7”, 25 Gennaio 2011)
– Berlusconi dice di aver parlato con Mubarak della piccola Ruby e assicura che ci sono testimoni di questo dialogo (rassegna stampa Skytg24, 28 Gennaio 2011)

Secondo video

– la notizia della parente di Mubarak è arrivata in Egitto? (RepubblicaTV, 26 Gennaio 2011)
– voto per l’autorizzazione riguardo la perquisizione dell’ufficio Spinelli (3 Febbraio 2011)
– Mario Sechi, direttore del “Tempo”, sulla parentela Ruby-Mubarak (“InOnda” 5 Febbraio 2011)
– Belpietro, direttore di “Libero”, sulla parentela Ruby-Mubarak (“InOnda”, 6 Febbraio 2011)
– sottosegretario Ravetto sulla parentela Ruby-Mubarak (“Ottoemezzo”, 8 Febbraio 2011)
– Ministro Sacconi sulla parentela Ruby-Mubarak (“Ballarò”, 8 Febbraio 2011)
– Berlusconi sul fatto che era convinto fosse la nipote di Mubarak (Conferenza stampa dopo il Consiglio Dei Ministri, 9 Febbraio 2011)

Iscriviti al mio canale Youtube: trarcomavaglio1