Carlo Tecce, cronista de il Fatto quotidiano, sta seguendo in studio Annozero e invia a ilfattoquotidiano.it sms e commenti sui retroscena.

21.02 – I ragazzi aspettano sulle tribune. Santoro in camerino e i giornalisti nella saletta vip, un po’ abbandonata, con pochi dolci e un vicedirettore di Raidue. Annozero può quasi cominciare.

21.16 – Dice Santoro: mandate le firme al presidente Rai perché avete diritto a non avere un’unica marmellata televisiva. Viva le penne, abbasso le fette biscottate.

21.50 -Il governatore Formigoni difende Santoro: il tipo di provvedimento non va bene. Masi forse si chiude nel suo studio. Il messaggio di B. è chiaro: presto dovrai lasciarlo

22.02 – Parla Bersani. Rimbocchiamoci le maniche

22.08 – Pubblicità, Epifani e Bersani si danno pacche sulle spalle. Formigoni si avvicina a Santoro. E Riotta parla al cellulare. Quiz: sarà la Marcegaglia, Porro o il portavoce Arpisella?

22.14 – Massimo Lavatore, vice del direttore di Raidue Liofredi, presidia lo studio. Non ha la faccia del censore.

22.18 – Allarme rosso in sala vip: sono finiti i pasticcini!

22.48 – Annozero parla di lavoro, scioperi, sindacati. Flavio di Tor Bella Monaca: allora esistono ancora!

22.50 – Riotta si rivolge agli amici della Fiom. Proprio Gianni Riotta, il direttore del giornale di Confindustria.

22.55 – Formigoni durante la pubblicità alla sua collaboratrice: come sto andando? E lei: bene. C’è un’agenzia di stampa che dice che difendi Santoro. E il presidente della Lombardia: molto bene

23.05 – Travaglio finisce il suo editoriale. Applausi dei ragazzi sulle tribunette, Riotta fa una smorfia e pulisce nervoso gli occhiali

23.08 – La notizia della serata è Annozero: ci sarà anche giovedì prossimo. Perché Santoro ricorre all’arbitrato e la sanzione viene sospesa. E i più felici di tutti sono i politici di destra, da Formigoni a Fini. Che paese bizzarro