Dai “gratta e vinci” ai master: i milioni Tap dividono il Salento

Il gasdotto che dall’Azerbaijan arriverà in Puglia. Dal 2014 piovono finanziamenti, corsi e agevolazioni. C’è chi rifiuta: “Il territorio non li vuole”
Dai “gratta e vinci” ai master: i milioni Tap dividono il Salento

Tap, la multinazionale che costruisce il contestato gasdotto Trans Adriatic Pipeline che arriva dall’Azerbaijan, inonda il Salento di milioni di euro. Ha cominciato nel 2014 con la sponsorizzazione delle feste patronali dei Comuni vicini a Melendugno (Lecce), dove arriva il gasdotto. Così a Galatina, accanto ai Santi Pietro e Paolo, è apparso il logo Tap. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.