Certo, la sublime Marina Abramovic ci ha mostrato che tutto è arte: stare seduti in silenzio di fronte a sconosciuti; pulire ossa di bovino dai resti di sangue e cartilagine; rimanere nudi e impassibili sotto il telaio di una porta in attesa che altri (amanti o meno del frottage) siano costretti a passare di lì […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Vedi il deserto salino della Bolivia e poi bevi (tanto alcol)

prev
Articolo Successivo

Fridays For Future: salute, etica, ambiente, tutte le ragioni per ridurre la carne

next