Toscana, l’argine rosso ora scricchiola

Italia viva di Renzi ha imposto il candidato, quel Giani detto “l’uomo delle tartine” non gradito dai zingarettiani. L’M5S verso la corsa in solitaria

25 Novembre 2019

La metafora è di una vecchia volpe della politica toscana che di elezioni ne ha viste parecchie: “Hai presente uno di quei piccoli fiumiciattoli apparentemente innocui che quando arrivano le piogge si ingrossano e straripano? Ecco, l’argine può reggere una volta, due volte ma alla terza viene travolto. E a quel punto l’acqua non la […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 9,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono state modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui