“Lei mi sta chiedendo perché anche il sindacato è divenuto invisibile?” Cinquant’anni fa nasceva lo Statuto dei lavoratori: la più formidabile spinta alla tutela della dignità della persona, al rispetto della sua identità e dei suoi diritti. Cinquant’anni dopo Sergio Cofferati, il leader sindacale al quale è intestata la più imponente manifestazione di massa che […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Statuto dei lavoratori, ora servono nuovi obiettivi: dal salario minimo all’abolizione del cottimo

prev
Articolo Successivo

Basta grandi opere: la lotta ecologica riparta dal basso

next