Di rinascita del tennis italiano si parla da un po’, complici exploit clamorosi e giovani promettenti. Il torneo di Wimbledon, in corso fino a domenica, ne sta esaltando pregi e difetti, col solito Fabio Fognini sopra le righe e Matteo Berrettini agli ottavi (se la vedrà oggi con Roger Federer), e con nel mezzo l’impresa […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

Il Don non fa la predica: “La rivoluzione in rosa per abbattere i muri ”

prev
Articolo Successivo

Fiat 500 compie gli anni. Il futuro è elettrico e green

next