Seria lo è. Talmente seria da incutere timore pure mentre cammina: il tacco nove non le impedisce un passo quasi marziale, fende i corridoi, risponde al cellulare, sorride poco, dà indicazioni ai collaboratori per la puntata del giorno dopo, risquilla nuovamente il cellulare, si siede, “no grazie, niente acqua”, affronta le domande, e pensa al […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

Il processo di Amanda Knox a giustizia e media

prev
Articolo Successivo

Addio a Zeffirelli, l’aristocratico amato dal popolo, non dai critici

next