Patti più o meno occulti addirittura con pezzi di Pd, candidati provenienti dalle grandi nidiate dell’ex governatore Raffaele Lombardo e dell’Udc cuffariano. Perché leghisti in Sicilia si diventa: nei 34 Comuni al voto domenica prossima (ballottaggi il 12 maggio) liste e candidati sindaco del Carroccio non mancano, fatto impensabile solo qualche anno fa quando invece […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Quelli che sperano nel riconteggio: Lotito & C.

prev
Articolo Successivo

“Condannate Montante a dieci anni”

next