“Attore grazie a un amico, amo il dubbio e rosico se mi danno del fascista”

Filippo Nigro - Venerdì parte “Suburra 2”: “Adoro i personaggi dove posso stare zitto e ascoltare”
“Attore grazie a un amico, amo il dubbio e rosico se mi danno del fascista”

Con Filippo Nigro la sorpresa è già dalla stretta di mano, decisamente vigorosa; poi la conferma dello stupore arriva da tutto il resto: parole a profusione, sorrisi, incroci di pensieri, incroci di ricordi da bambino, riflessioni sull’oggi, all’improvviso ecco Scerbanenco (“l’ho appena scoperto, un grande”), la citazione di Blade Runner, quindi i figli, i tempi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.