“Non riesco più a immaginare Elio e Oliver. Dopo che ho visto Chiamami con il tuo nome di Luca Guadagnino quei due ragazzi hanno i volti di Thimothée Chamalet e Armle Hammer, i due attori. E anche i luoghi, la villa… sono quelli del film. Non più quelli che avevo immaginato scrivendo il romanzo”. André […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Ulisse, l’ultimo degli eroi contro gli dèi capricciosi

prev
Articolo Successivo

La paura di una mammache ha due figli gay: la gente che si reputa “normale”

next