Di fronte alla notizia che varcava la soglia di uno studio di progettazione avrebbe dovuto fermarsi e aspettare, poi farsi riferire tutto da chi c’era o da un comunicato stampa. Il 24 agosto 2012 Davide Falcioni, invece, aveva deciso spontaneamente di seguire la notizia nello studio dove alcuni militanti No Tav erano entrati per una […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Si riapre la lotta anti Tap: feriti davanti al cantiere

prev
Articolo Successivo

Fondi violenza sulle donne, soldi a tutti tranne ai centri

next