Tap, la multinazionale che costruisce il contestato gasdotto Trans Adriatic Pipeline che arriva dall’Azerbaijan, inonda il Salento di milioni di euro. Ha cominciato nel 2014 con la sponsorizzazione delle feste patronali dei Comuni vicini a Melendugno (Lecce), dove arriva il gasdotto. Così a Galatina, accanto ai Santi Pietro e Paolo, è apparso il logo Tap. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Matteo Renzi, ovvero lo smemorato del Nazareno

prev
Articolo Successivo

Mps, una grana a Siena per Padoan: il regalo ad Atlante sui crediti

next