La siepe sullo sfondo delimita un giardino che fino a pochi minuti prima doveva essere tranquillo, quasi a festa. Fino a quando irrompe la Morte a cavallo che, con violenza inaudita, inizia a lanciare frecce, colpire cavalieri e dame, imperatori e papi, una vera mattanza. L’ultimo a essere colpito, al collo, è un giovane in […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Le segnalazioni

prev
Articolo Successivo

le altre segnalazioni

next