Da molti anni quando si parla del Pescatore a Canneto sull’Oglio non si parla solo di uno dei vertici della cucina italiana, ma di un ristorante che ne ha fatto la storia. Aperto novant’anni fa come osteria di vino e pesce, è con l’arrivo di Antonio e Nadia Santini che diventa il tre stelle Michelin […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

I veri numeri del lavoro: in Italia è cresciuto solo quello povero

prev
Articolo Successivo

Le segnalazioni

next