Siamo disperati, la nostra vita è finita. Abdel era venuto in Italia per cercare una vita dignitosa e invece è morto sotto un camion”, dicono i familiari di Abdel Salam Eldanaf. Ma la tragedia del facchino egiziano di 53 travolto da un tir a Piacenza, il dolore della moglie e dei cinque figli, tutto rischia […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Sisma, l’inverno più veloce della burocrazia

prev
Articolo Successivo

“Noi facchini nella giungla dei pacchi”

next