Dell’Antimafia, ora che la maschera è caduta restano solo macerie. Le grandi illusioni e le generosità tradite da chi predica il verbo della lotta ai poteri mafiosi e razzola malissimo. Personaggi in cerca di visibilità, industriali che cianciano di protocolli di legalità e sviluppo e poi, all’occorrenza, chiedono il pizzo, matrone alla perenne ricerca di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Souef, 23 anni “La polizia mi ha pagato per venire qui”

prev
Articolo Successivo

Nella trincea tv di Partinico “Telejato non è solo Pino”

next