Michelle si alza presto tutte le mattine, porta al pascolo le sue diciassette capre poi prende l’auto e dalla sua casa a Terenzo, sull’Appennino parmense, va in città per seguire le lezioni all’università. Con i suoi 23 anni e il suo primo gregge da cui produce latte, yogurt e caprino è una delle più giovani […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Pc spariti e ascolti interrotti: così i boss scappavano

prev
Articolo Successivo

La generazione jihad lombarda

next