L’inchiesta - Le manovre di mister Guidi

Il comitato d’affari puntava ai lavori del porto di Napoli

Non solo lo stoccaggio del petrolio ad Augusta: la “combriccola” sognava una grande operazione

9 Aprile 2016

Il “gancio” con Graziano Delrio aveva portato la “combriccola” a immaginare un nuovo affare milionario: lo “sminamento” del porto di Napoli. L’idea – si legge negli atti – era venuta a Nicola Colicchi, imprenditore ciellino ed ex dirigente della Compagnia delle opere, un uomo centrale del “quartierino” romano, grande amico di Gianluca Gemelli, il compagno […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.