/

Art director a Düsseldorf, “In Italia mi pagavano 500 euro. Qui dopo 5 anni ho avuto già tre promozioni”

Ingegnere informatico nel “sogno” della Silicon Valley a 29 anni: “Se avessi le stesse opportunità resterei in Italia”

Regista a Manhattan: “Gli Usa fondati sul merito. Qui a 35 anni dirigo il film col premio Oscar James Ivory”

Professore universitario a Helsinki, “Mi hanno preferito a una candidata interna. Ho promesso di non andare più via” 

“A New York sono senior financial analyst e a 24 anni ero nello staff del sindaco de Blasio”

Cuoco e videomaker a Singapore, 42mila chilometri su un’Ape car “scambiando” ricette del mondo per storie

Docente universitario in Tunisia a 37 anni: “So che non potrò mai insegnare in Italia, dove non contano meritocrazia e curriculum”

“A Sydney sono amministratrice delegata e ho 30 anni. Gli italiani all’estero cercano il cambiamento”

Art director a Düsseldorf, “In Italia mi pagavano 500 euro. Qui dopo 5 anni ho avuto già tre promozioni”
“A Barcellona perché sogno di fare l’interprete. In Italia lavori estenuanti, in Spagna c’è rispetto per il riposo”

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×