/ di

Melissa Di Sano

Articoli Premium di Melissa Di Sano

Cronaca - 30 novembre 2017

Rigopiano, il presidente era preoccupato solo per sé: “È competenza mia, tutto qua”

C’è una frase: “La preoccupazione mia è che quello è un lavoro che è di mia competenza, tutto qua”. Una frase che dall’inchiesta della Procura di Pescara piomba sul presidente della Provincia Antonio Di Marco, inchiodandolo alle sue responsabilità e al fatto che da subito, al contrario di quanto dichiarato pubblicamente in quei giorni, ha […]
Cronaca - 29 novembre 2017

“Però, se dobbiamo liberare la spa, facciamo il bagno”

“E insomma, mica deve arrivare a Rigopiano? Perché se dobbiamo liberare la spa, al limite ci andiamo a fare pure il bagno”. Sono le parole pronunciate al telefono dal dipendente dell’Anas Carmine Ricca, alle 15.35 del 18 gennaio 2017, un’ora prima che la valanga travolgesse l’hotel Rigopiano di Farindola uccidendo 29 persone. Ricca sta parlando […]
Cronaca - 26 novembre 2017

“Quelli del Rigopiano non rompano”

“Quello dell’albergo non deve rompere il c… Deve stare calmo”. A parlare è il dirigente del servizio viabilità della Provincia, Paolo D’Incecco, indagato insieme ad altre 22 persone per la tragedia dell’hotel Rigopiano, in cui lo scorso 18 gennaio hanno perso la vita 29 persone. L’affermazione, riportata da Il Messaggero, è la risposta che D’Incecco […]
Cronaca - 24 novembre 2017

Rigopiano, 23 nuovi avvisi di garanzia: c’è anche l’ex prefetto tra gli indagati

Ci sono anche l’ex prefetto di Pescara Francesco Provolo e alcuni dirigenti della Regione Abruzzo tra le 23 persone raggiunte ieri da un avviso di garanzia per la vicenda dell’Hotel Rigopiano, travolto lo scorso 18 gennaio da una valanga che ha sepolto e ucciso 29 persone. Tra i reati ipotizzati dalla Procura di Pescara, guidata […]
Italia - 25 settembre 2017

Parco dei liquami d’Abruzzo. Se questa è un’area protetta

Da una parte una marea di liquami che galleggia su un fiume e su un lago nel cuore del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, in un’area protetta di valore mondiale; dall’altra, l’inutile condanna arrivata dall’Europa nel 2014, evidentemente mai presa troppo sul serio dalla Regione Abruzzo viste le condizioni del corso d’acqua. E nel […]
Cronaca - 2 settembre 2017

Abruzzo, errori a catena e il monte brucia ancora

All’alba di ieri, 30 volontari sono stati spediti in cima alle montagne del Morrone per scongiurare l’estendersi dell’incendio al versante pescarese. Un’ora e mezza di cammino, sono partiti alle 5. Brucia ormai da quattordici giorni il monte nel cuore del Parco nazionale della Majella, giorno e notte, ininterrottamente. Oltre 3.000 ettari di macchia in fumo. […]
Cronaca - 30 agosto 2017

Majella, fiamme da 11 giorni. I piromani aggirano i pompieri, gravissimo il volontario ferito

“Ci stiamo inventando di tutto”. Sono le parole di Giuseppe Rapagna, direttore delle operazioni di spegnimento degli incendi che stanno bruciando le montagne del Morrone, nel parco nazionale della Majella. E in queste parole si legge quello che da più di dieci giorni sta accadendo su quelle montagne. A partire dall’aver sottovalutato il primo focolaio […]
Politica - 18 giugno 2017

Avezzano va a votare, ma comunque avrà un “mezzo sindaco”

Quello di Avezzano, capoluogo della Marsica, è un caso più unico che raro. È qui che due candidati sindaci si sfideranno al ballottaggio, pur sapendo che amministrare non sarà così scontato. Giovanni Di Pangrazio, primo cittadino uscente e fratello di Giuseppe (presidente Pd del consiglio regionale), corre per il centrosinistra, mentre Gabriele De Angelis appartiene […]
Politica - 4 giugno 2017

Trifuoggi, l’ex pm che vuole fare il sindaco a L’Aquila

Tra le città che andranno al voto tra una settimana c’è L’Aquila, colpita dal terremoto del 2009 e simbolo di una ricostruzione lenta e farraginosa. Tra i sette candidati a sindaco, invece, c’è Nicola Trifuoggi, un uomo che ha segnato la storia politica dell’Abruzzo e che a L’Aquila non vuole rinunciare. Dopo il decennio guidato […]
Il Fatto Economico - 17 maggio 2017

Sprecopoli, poltrona ad hoc nell’ente per evitare sprechi

Un nuovo ente d’ambito e un nuovo direttore a 200 mila euro di stipendio annuo. In Abruzzo, la nascita dell’Ente d’ambito del servizio idrico integrato (Ersi) doveva essere propedeutica alla chiusura degli Ato (enti d’ambito), ma così non è stato e ora, il nuovo nato, deve dotarsi di tutto l’apparato che gli è dovuto, dal […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×