/ di

Leonardo Coen Leonardo Coen

Leonardo Coen

Giornalista e scrittore

Leonardo Coen, milanese e milanista (non berlusconiano), è tra i fondatori di Repubblica, dopo avere avuto esperienze significative all’Avvenire e al Giorno e avere partecipato alla fondazione del Quotidiano dei Lavoratori. A Repubblica ha alternato l’attività di giornalista politico, cronista, inviato di guerra, giornalista sportivo (ha raccontato quindici Olimpiadi, diciassette Giri d’Italia, alcuni Tour de France, etc.).

Dopo esperienze a Gerusalemme, New York e Londra, è stato corrispondente a Mosca. Ha pubblicato “La morte del maestro: i misteri di casa Guttuso” (1987) e “Il caso Marcinkus” (1991) scritti con Leo Sisti; “Piedi Puliti” (1998) insieme a Peter Gomez e Leo Sisti; “Rossoneri comunque” (2003) e “Putingrad”(2008).

Per Dalai editore ha pubblicato “L’ultima fuga” con Renato Vallanzasca e “Sodoma” (2011) scritto con Paolo Colonnello. Su repubblica.it tiene il blog Blog Trotter, uno dei primissimi generati da un quotidiano italiano.

Articoli Premium di Leonardo Coen

Commenti - 6 agosto 2018

Il Nord ribolle di odio fascista: solidarietà a Nascimbeni

Milano ribolle più dell’ascella di un fornaio. Sogniamo onde di refrigerio, ci sorbiamo le onde nere del fascismo risorto e tollerato. La melma del livore si espande nei Navigli, risale il Lambro, inquina il Seveso, avvelena l’Olona: “Il fascismo è la falsità che afferma che il nemico scelto da un leader dev’essere il nemico di […]
Cultura - 29 luglio 2018

Thomas, l’ex gregario salito sul tetto di Parigi

Beh, un po’ di paura ce l’ha avuta, ieri, il longilineo gallese Geraint Thomas da Cardiff detto “G” nei 31 km della tappa a cronometro da Saint- Pée-sur-Nivelle a Espelette che di fatto ha sancito il suo trionfo al Tour 2018. Una curva presa male, una slittata e subito è riemerso lo spirito da gregario […]
Cronaca - 26 luglio 2018

Sindone. La disputa sulle macchie

Un falso d’artista o un autentico sudario? La disputa scientifica sulla Sindone di Torino – che secondo la tradizione cristiana avrebbe avvolto il corpo di Gesù dopo la morte – dura da decenni. L’ultimo capitolo lo hanno scritto gli italiani Matteo Borrini e Luigi Garlaschelli: in base a esperimenti realizzati secondo le tecniche dell’antropologia forense, […]
Cultura - 25 luglio 2018

Non c’è pace al Tour: tappa bloccata dai contadini. Poi vince Alaphilippe

Côte de Fanjeaux, quota 348, salitella di IV categoria, 25 km dopo il via da Carcassonne: transita per primo il francese Warren Barguil. Contende al connazionale Julian Alaphilippe la maglia di miglior scalatore. La sedicesima tappa del Tour de France è piuttosto lunga, 218 chilometri: la Grande Boucle abborda i Pirenei dove si consumeranno gli […]
Commenti - 23 luglio 2018

Cari francesi, Milano resisterà anche al Trump di Lorenteggio

Juan les Pins, festival del Jazz. Prima del concerto di Norah Jones. Incontro un amico, si occupa di una libreria. Ogni tanto viene a Milano. “Ma che sta succedendo nella tua città?”. “Il solito…”. “Sei reticente”. “Ti riferisci a cosa? Al fatto che c’è chi vuole riaprire i Navigli?”. “No, non pigliarmi per il bavero! […]
Sport - 21 luglio 2018

Nibali e il destino, tutto cominciò con i pezzi della bici

Ci vorrebbe l’esorcista, per Vincenzo Nibali. Al Tour de France 2015 il vento scompigliò i suoi piani, perché fu vittima del vento e degli avversari che si coalizzarono creando un “ventaglio”, costringendo lo Squalo dello Stretto a correre in bordure, vittima di folate assassine (perse quasi due minuti). Ai Giochi di Rio del 2016 è […]
Cultura - 20 luglio 2018

“In Jugoslavia urlai ‘Breznev boia!’ E tutti risero. Di me”

“C’è un tempo per la rivoluzione, e uno per il riposo: anche Lenin passò l’estate al mare e non in un posto qualsiasi, ma a Capri”, sostenne Paolo Brera, amico inseparabile di quegli anni formidabili. Nessuno di noi osò contraddirlo. Sull’estate del Sessantotto milanese incombeva un’afa mortificante. E in effetti, Lenin passò dieci giorni a Capri, […]
Mondo - 16 luglio 2018

Le voci tristi di Zagabria: “Come le olimpiadi del 36 ma senza Jesse Owens”

Alle cinque della sera, inizia la fine del sogno. Non si illudono, i tifosi croati: “I nostri sono stanchi, i francesi hanno Mbappé”. L’equazione della sconfitta. Una bella figliola dai lunghi capelli neri esibisce una t-shirt. C’è scritto in inglese: “Mai dire mai”. Un ragazzo va in giro con una finta Coppa del Mondo: selfie […]
Mondo - 14 luglio 2018

Il “nuovo ordine mondiale” tifa gli ultra-nazionalisti croati

Per chi tifare domani sera? Il cuore batte per i Vatreni (i fiammeggianti croati). Per un piccolo Paese incredibile produttore di grandi talenti del calcio. Con giocatori tecnici e seducenti. La critica della ragion pura calcistica, invece, è tutta per i francesi. Il tifo per i croati è condiviso dalle piccole, giovani e fragili patrie […]
Società - 13 luglio 2018

Assalto alla baionetta sul Mur de Bretagne: vince l’irlandese Martin. Van Avermaet resta in Giallo

Tour de France, sesta tappa da Brest al Mur de Bretagne, da affrontare due volte. Piccolo test per capire chi va e chi no, arrivo come si dice in gergo “esplosivo”. Adatto ai finisseur come Valverde e Gilbert. Un finale che potrebbe essere setaccio. La classifica infatti è molto stretta. Il tema è: che farà […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×