/ di

Leonardo Coen Leonardo Coen

Leonardo Coen

Giornalista e scrittore

Leonardo Coen, milanese e milanista (non berlusconiano), è tra i fondatori di Repubblica, dopo avere avuto esperienze significative all’Avvenire e al Giorno e avere partecipato alla fondazione del Quotidiano dei Lavoratori. A Repubblica ha alternato l’attività di giornalista politico, cronista, inviato di guerra, giornalista sportivo (ha raccontato quindici Olimpiadi, diciassette Giri d’Italia, alcuni Tour de France, etc.).

Dopo esperienze a Gerusalemme, New York e Londra, è stato corrispondente a Mosca. Ha pubblicato “La morte del maestro: i misteri di casa Guttuso” (1987) e “Il caso Marcinkus” (1991) scritti con Leo Sisti; “Piedi Puliti” (1998) insieme a Peter Gomez e Leo Sisti; “Rossoneri comunque” (2003) e “Putingrad”(2008).

Per Dalai editore ha pubblicato “L’ultima fuga” con Renato Vallanzasca e “Sodoma” (2011) scritto con Paolo Colonnello. Su repubblica.it tiene il blog Blog Trotter, uno dei primissimi generati da un quotidiano italiano.

Articoli Premium di Leonardo Coen

Mondo - 15 giugno 2018

“Celle in standard europeo: così niente brutte figure”

Fanno sapere a Mosca: gli oppositori sono andati in vacanza. Sotto l’Urss, significava che i dissidenti erano stati spediti nei gulag, o peggio, sottoterra. Oggi, è solo un avvertimento. È meglio che gli oppositori stiano tranquilli, durante il Mondiale di calcio. Dalla galera è uscito ieri il leader dell’opposizione Aleksey Navalny: ha scontato 30 giorni […]
Cronaca - 15 giugno 2018

E francesi che si incazzano… con Emannuel

Settant’anni dopo Bartali che le balle ai francesi ancor gli girano. Le Figaro propone un sondaggio web: davvero, come accusa Salvini, i francesi sono “ipocriti”? È il 13 giugno, dunque ancora bruciano le parole che volano come colpi di cannone tra Parigi e Roma per Aquarius. La risposta è significativa: l’83% risponde di “sì”. L’opinione […]
Commenti - 11 giugno 2018

La Milano di Fo e Quasimodo è a rischio di un’onda nera

L’altro giorno, in un bar di Porta Romana, ho sentito dire che forse “è un bene stia tornando il fascismo. Così tutti questi immigrati metteranno la testa a posto”. Altrimenti, gli sparano alla testa, avrebbe ironizzato Dario Fo, come hanno fatto in Calabria. D’altra parte, Milano è la città dove a un anarchico arrestato capitò […]
Mondo - 10 giugno 2018

Hooligan, gay, terrore jihad: Putin e l’ossessione security

Lunedì 4 giugno: -10 al D-Day, la partita inaugurale Russia-Arabia Saudita. Allarme di Kasperski Lab: più del 20 per cento dei servizi di connessione nelle città che ospitano le partite mondiali “presentano criticità per la cybersecurity”. Le reti spesso non sono criptate, “potrebbero essere prese di mira dagli hacker”. La più esposta ai raid dei […]
Italia - 2 giugno 2018

“Lo sciopero mi danneggia”: l’ira degli studenti alla Statale

La FotoPetizione made in Statale è un’idea semplice semplice. Ma efficace. È virale su Facebook. Instagram. Twitter. Consegni allo studente un cartello su cui c’è scritto, in stampatello (prevalentemente rosso): “Lo sciopero mi danneggia”. Sotto, devi aggiungere perché. Lo studente si fa ritrarre con il cartello in mano: “Vittima” di uno sciopero che penalizza la […]
Commenti - 28 maggio 2018

Matteo Salvini farà approdare il Giro d’Italia in Russia

Caro Enrico, stavolta parlo di biciclette. Quelle dei campioni. E quelle dei sogni di un popolo che la usa per andare al lavoro (dicono più di 10 milioni di italiani, come ai tempi di Ladri di biciclette, che raccontava un’Italia degli esclusi, dei poveri, degli affamati). Dunque, il Giro d’Italia inventato a Milano nel 1909 […]
Cronaca - 28 maggio 2018

Il Giro delle polemiche si ferma tra le buche

Alle quattro e mezzo di un pomeriggio caldo e blindato per prevenire attentati e impedire proteste, mentre è già in scena l’ultima tappa del Giro 2018 partito il 4 maggio da Gerusalemme, i corridori minacciano di fermarsi. Di sabotare la festa della corsa rosa. Di rovinare lo spettacolo in Mondovisione. Dicono che il tracciato è […]
Cronaca - 27 maggio 2018

I No Tav e i pro Palestina. Poi Froome vince il Giro

All’ennesimo insulto, lo spagnolo Ruben Plaza scende dalla bici, si fionda verso le transenne che separano la folla dai 151 corridori superstiti del Giro. Punta il gruppetto che sventola bandiere palestinesi e NoTav. Un attivista di Bussoleno gli grida: “Palestina libera! Palestina libera! A Gaza l’esercito israeliano uccide i civili palestinesi!”. Sono le 10 e […]
Sport - 26 maggio 2018

Froome spiazza il Giro: leggenda da maglia rosa

“Primo classificato, Chris Froome. In attesa del secondo, trasmettiamo musica da ballo…”: lo speaker dell’arrivo a quota 1.908 vorrebbe ripetere quel che disse Niccolò Carosio alla radio per Coppi nel 1946, quando il Campionissimo arrivò solitario con un vantaggio mostruoso sugli avversari, nella prima eroica corsa del dopoguerra, la Milano-Sanremo. Invece, scandisce i secondi, i […]
Sport - 20 maggio 2018

Zoncolan, Froome s’impone sulla montagna più dura. Yates ancora in rosa

Alle cinque. Di una sera memorabile per la piccola grande storia del Giro d’Italia, con lo Zoncolan ricoperto di centomila tifosi in delirio e in attesa del grande Spettacolo, Chris Froome mulina le gambe come quando dominava il Tour non aveva sul collo la spada di Damocle del sospetto di doping (che lui rinnega). Certo, […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×