Spritz e tramezzini memorabili per il fumettista e illustratore vicentino Davide “Charlie” Ceccon. Non tanto per la bontà, sulla quale solo lui potrebbe esprimersi, quanto per il prezzo: 26 euro. È questa la nuova denuncia social sugli scontrini dell’estate 2023, dopo quelli dell’osteria ligure e del bar sul lago di Como. Ceccon ha lamentato sui social il costo, secondo lui eccessivo, di quanto consumato in un bar a due passi dall’Arena di Verona.

“Ieri mi sono fatto una gita con una persona, a Verona, in centro” racconta su Facebook l’artista, spiegando di essersi fermato in un bar in Piazza Bra “nei tavolini esterni, con vista sulla piazza dell’Arena. Visto il menù abbiamo optato per due tramezzini, un prosciutto e funghi ed un tonno e pomodori e due spritz […] Fine. Come da scontrino si evince che ho speso 26 euro, dove in un bar a Vicenza costa un euro e venti il tramezzino e due euro e cinquanta lo spritz, dunque totale 7,40 euro contro 26 di questi ladri patentati”.

Il titolare del bar, raggiunto dal quotidiano L’Arena, ha così replicato al cliente: “Certo, non siamo in centro a Parigi, ma siamo in centro a Verona. Forse questa persona non è abituata a girare nei centri storici delle città, tra l’altro i nostri prezzi sono in linea con quelli degli altri locali della zona, ma credo che sette euro per uno spritz seduti a due passi dall’Arena non sia certo un prezzo così esagerato. A maggior ragione visto che portiamo sempre come minimo olive e patatine”. Il gestore sottolinea la qualità dei tramezzini realizzati dal proprio esercizio prima di proseguire: “Senza pensare alle 48 buste paga, siamo aperti dalle 7,30 del mattino alle 2 di notte, i costi sono pazzeschi”. E conclude: “Ripeto, mi pare una polemica senza senso, a maggior ragione noi abbiamo tutti i prezzi esposti in maniera chiara. Quindi ripeto, ritengo che questi prezzi siano in linea, ma se uno non la pensa così non è certo obbligato a fermarsi”.

Articolo Precedente

Combattimento tra Musk e Zuckerberg in Italia: “C’è l’ok di Meloni”. Sgarbi: “Si faccia al Colosseo, vale 150 milioni”. Calenda: “Allucinante”

next
Articolo Successivo

Maurizio Costanzo, la figlia svela che cosa riusciva a fargli fare Maria De Filippi: “È stata la prima a convincerlo”

next