Giampiero Ventrone è morto questa mattina a Napoli. Aveva 62 anni. Secondo alcune agenzie di stampa è morto a causa di una leucemia fulminante, mentre altre parlano di un malore improvviso. Era il preparatore atletico del Tottenham di Antonio Conte. Ventrone è stato una delle personalità di spicco della Juventus tra il 1994 e il 2004, durante gli anni di Antonio Giraudo e Luciano Moggi, quando i bianconeri erano allenati da Marcello Lippi.

Proprio con Lippi ha portato la Juve a vincere la sua ultima Champions League nel 1996. Era soprannominato Marines per il modo in cui faceva allenare i calciatori. Le sue sessioni di preparazione erano note per il rito della “campana della vergogna”, che doveva suonare chi non riusciva a completare gli esercizi. Dopo diversi anni a Torino, Ventrone si è spostato in Francia dove è stato vice allenatore dell’Ajaccio, poi la parentesi in Cina come preparatore del Jiangsu Suning e del Guangzhou Evergrande. Nel 2021 il ritorno in Europa chiamato al Tottenham da Antonio Conte, che della Juventus negli anni di Ventrone era il capitano.

Articolo Precedente

Basket, la nazionale italiana con sindrome di Down vince il terzo Mondiale consecutivo: “Risultato storico, lo sport è per tutti”

next