Chi è felice per i danni al Twiga è una merda“. Non usa troppi giri di parole Flavo Briatore e attacca senza mezzi termini gli haters che sui social hanno esultato per i danni provocati al Twiga dalla tromba d’aria che ieri ha colpito Forte dei Marmi e la Versilia. Mentre la sua socia Daniela Santanché documentava su Instagram la devastazione subita dallo stabilimento balneare a causa dei forti venti e dalla pioggia torrenziale, l’imprenditore se l’è presa contro gli odiatori seriali che hanno gioito davanti alle immagini delle tende divelte e delle strutture danneggiata dalle raffiche, arrivate anche a 150 chilometri l’ora.

“Leggendo i commenti sui social abbiamo fatto felici un mucchio di persone. Io non riesco a capire che Paese di rancorosi e sfigati è l’Italia, perché il Twiga dà lavoro a 150 persone e un indotto milionario alla zona”, è sbottato Briatore. Poi ci è andato giù ancora più pesante: “Sono felice in un giorno come questo di fare contenti tanti che sono felici delle disgrazie che succedono. Queste persone sono delle merde”. Ma il Twiga non è l’unico stabilimento danneggiato in Versilia e per questo l’imprenditore ha voluto esprimere la propria solidarietà agli altri bagni di Forte. “Adesso ci rimbocchiamo le maniche e riapriamo. Per cui a tutti gli stabilimenti che hanno subito danni va la nostra vicinanza, perché vedere distrutto in poche ore il lavoro di mesi è una roba che fa piangere il cuore. A noi che facciamo gli operatori, che rischiamo e investiamo”. In conclusione, l’ennesimo attacco agli haters: “Ai quattro sfigati che sono contenti che il Twiga ha perso 20-50 tende, quelli non bisogna nemmeno considerarli: sono solo delle merde, ciao!”.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Flavio Briatore (@briatoreflavio)

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Santi protettori alle spalle”, Sonia Bruganelli replica alla stoccata di Adriana Volpe: “Guardì è ancora in vita”

next
Articolo Successivo

Chiara Nasti ancora nella bufera per i chili in gravidanza: “Non vi deve interessare il mio peso”

next