“Scemo, scemo”; “Tornatene a casa!”. Questo il tenore dei cori contro Rhove al concerto che si è tenuto lo scorso 14 agosto al Red Valley Festival (Olbia). Tutto è stato documentato sui social, in particolare su TikTok. “L’incredibile capacità di Rhove nel beccarsi insulti appena arrivato sul palco“, ha scritto una ragazza pubblicando il filmato. E ancora fischi e insulti: “Cog**one, vai a casa“. Non è noto il motivo di tale comportamento da parte del pubblico anche se – scrive la pagina Webboh – tutto sarebbe accaduto proprio ad inizio concerto, dopo solamente una canzone. Tra le teorie che girano sul web, c’è quella di un problema tecnico che avrebbe costretto Samuel Roveda (questo il suo vero nome) ad interrompere l’esibizione. “Questo accade quando non c’è vero talento, la gente se ne accorge”, “Ero in prima fila. Se n’è andato offeso”, “Sono fiero di essere sardo”, sono alcuni dei commenti sotto ad uno dei video che gira sui social. Al momento il rapper di Rho non ha commentato la vicenda. Lo aveva fatto, invece, qualche settimana fa, quando una bufera social lo aveva travolto. Tutto era nato da un video in cui il cantante di Shakerando si era scagliato contro il pubblico, colpevole – a suo dire – di non saltare abbastanza durante il concerto. Quindi erano arrivati i commenti di alcuni colleghi. Tra loro i Pinguini Tattici Nucleari che, pur senza citarlo direttamente, avevano scritto sui social: “Siamo tornati finalmente alla musica dal vivo ed è capitato in questi giorni di vedere video aberranti di cantanti che sul palco insultano il proprio pubblico perché non canta o non salta. Mo’ chi glielo spiega che farli saltare e cantare è compito loro? Si parla di gavetta, fare i concerti e fare le hit sono due cose diverse”. Quindi Rhove aveva replicato: “Fatela una hit se è così facile [..] Non parlavano di voi da anni”. Al cantante 21enne, probabilmente, dev’essere sfuggito un dettaglio, ovvero che la band – con 10 anni di carriera alle spalle – ha appena terminato il tour: “Ringraziamo tutto il team che vi ha preso parte e coloro che hanno deciso di venire a sentirci live, quasi 240.000”, si legge in un post pubblicato dal gruppo su Instagram ieri 16 agosto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Bolletta della luce sul menù e la pizza margherita vola a 10 euro. La provocazione del ristoratore: “O passo da ladro o chiudo l’attività”

next
Articolo Successivo

William e Kate, nella nuova casa a Windsor non c’è posto per la tata dei figli: ecco perché

next