“Perché nessuno ha fatto un avviso sabato, che c’era l’acqua che scorreva sotto il ghiacciaio? Perché non hanno fermato le persone? Perché le hanno lasciate andare?”. È l’accusa e lo sfogo della sorella di Erica Campagnaro, la donna di Tezze sul Brenta (in provincia di Vicenza), dispersa assieme al marito Davide Miotti sulla Marmolada “Era una bella giornata di sole, sì, per carità – ha proseguito la donna, arrivata oggi al centro di coordinamento a Canazei – ma se sotto scorre l’acqua… se c’è una responsabilità, andremo fino in fondo”, ha concluso

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Roma, tensione alla protesta dei tassisti contro il dl Concorrenza: manifestanti forzano i blocchi e provano a raggiungere Palazzo Chigi

next
Articolo Successivo

Agrigento, incendio intorno all’ospedale Giovanni Paolo II di Sciacca: fiamme domate

next