Zelensky butta benzina sul fuoco con la propaganda? Sì, è chiaro che è convinto di farcela perché dietro a tutto ci sono l’America e la Nato“. Così Domenico De Masi, ospite del finale di stagione di ‘Accordi&Disaccordi’, il talk politico condotto da Luca Sommi e Andrea Scanzi in onda sul Nove, ha commentato una dichiarazione resa dal premier ucraino nell’intervista a Porta a Porta in cui sosteneva che non avrebbe mai accettato un accordo che prevedesse la Crimea come parte della Russia. “Io credo che tutti i morti che ci sono da ora in poi, siano proprio morti immolati al nulla, perché finirà con il Donbass alla Russia. – ha detto il sociologo – Perché ce l’ha già e perché se si facesse un referendum nel Donbass vincerebbero i russofoni sicuramente. Noi non abbiamo visto quello che la televisione russa trasmette continuamente, cioè i carri armati che arrivano tra gli applausi nel Donbass, con lancio di fiori. La Russia fa vedere solo questo, noi non lo facciamo vedere mai, quindi sono due forme di manipolazione. Però la realtà è che lì vincerebbero i russofoni“, ha concluso De Masi.

‘Accordi&Disaccordi’ è prodotto da Loft Produzioni per Discovery Italia e sarà disponibile in live streaming e successivamente on demand sul nuovo servizio streaming discovery+ nonché su sito, app e smart tv di TvLoft. Nove è visibile al canale 9 del Digitale Terrestre, su Sky Canale 149 e Tivùsat Canale 9.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ucraina, Capuozzo ad Accordi&Disaccordi (Nove): “Finlandia e Svezia nella Nato sono scelta poco saggia che aumenta la tensione”

next