Unicredit è in trattative preliminari per la vendita della sua controllata russa. La banca italiana è stata contattato da acquirenti interessati all’operazione e potrebbe essere la seconda uscita importante di una grande banca europea dalla Russia, secondo quanto riporta Bloomberg. Lo scorso 11 aprile la francese Société Générale ha ceduto la controllata Rosbank contabilizzando una perdita di 3 miliardi di euro. Unicredit possiede in Russia Unicredit Bank che detiene poco più dell’1% del mercato russo. Secondo fonti la vendita è una delle opzioni, in ogni caso l’intenzione della banca è valorizzare la partecipazione . Unicredit avrebbe attirato l’interesse non richiesto di istituzioni finanziarie e società interessate a ottenere una licenza bancaria all’interno della Russia.

Il titolo del gruppo intanto vola a piazza Affari con guadagni di oltre l’ 11% anche grazie al programma di riacquisto di azioni proprie da 1,6 miliardi di euro avviato ieri. Il buyback ha l’effetto di spingere il valore dei titoli oggetto degli acquisti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

In libreria il lavoro di Stefano Sylos Labini sulla moneta fiscale. “Un modo per ridare al paese margini di intervento in economia”

next