Conte? Partiamo da un presupposto: se cade un meteorite, è sempre colpa sua. Adesso è stato riconfermato presidente del M5s col 94% dei voti e leggo sui giornali che non aveva avversari. Ma perché? Letta, Speranza, Salvini, Meloni avevano avversari nei loro congressi? Ma rispettiamolo anche un po’, così poi possiamo anche criticarlo”. Sono le parole del deputato di LeU, Pier Luigi Bersani, ospite della trasmissione “L’aria che tira”, su La7.

E aggiunge: “Se qui uno si mette l’elmetto a prescindere, ovviamente l’altro fa del pacifismo anche troppo a prescindere. Siamo in tempi nei quali sarebbe meglio ragionare con un po’ di serietà. Adesso c’è da fare il Def e quindi si passa dalla ‘poesia’ degli ordini del giorno al luogo delle decisioni. Anche io sono contrario all’aumento d’emblée delle spese militari a prescindere da che cosa vogliamo fare. Quindi, decidiamo prima cosa vogliamo fare: se è da attrezzare una difesa europea, io ci sto“.

Circa la guerra Russia-Ucraina, Bersani sottolinea: “In che modo aiutare l’Ucraina che è indubbiamente dalla parte del diritto e della ragione? Io dico che lo slogan è: aiutiamoli ad aiutarsi, anche dando armi per la difesa, ma non andare oltre. Caro Zelensky, noi siamo lì ad aiutare più che possiamo. Ma non chiederci cose che ci porterebbero a rischi catastrofici, a cominciare dal tuo popolo. E non solo”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Per Delmastro (Fdi) le imprese sono in crisi “per colpa del reddito”. Lite con Licheri (M5s) su La7: “Pastori non hanno cibo e voi volete più armi”

next
Articolo Successivo

Conte a La7: “Incontro con Draghi? Io non ho sollevato nessuna crisi di governo ma il Paese ha diritto sapere delle spese militari”

next