Dure parole pronunciate a “Omnibus” (La7) da monsignor Stanislav Szyrokoradiuk, vescovo della diocesi cattolica di Odessa-Simferopol, che, rispondendo a una domanda del vaticanista de ilfattoquotidiano.it, Francesco Antonio Grana, chiede parole più incisive e forti da parte di Papa Francesco sull’aggressione russa all’Ucraina.

Il vescovo racconta della visita dell’elemosiniere del Papa a Odessa e in altre città: “Due giorni fa è venuto il cardinale Krajewski. Ci ha promesso qualche aiuto del Vaticano, ma noi vogliamo soprattutto aiuto morale e spirituale. Ogni parola del Papa è molto importante per l’Ucraina.”.
E aggiunge: “Aspettiamo che il Papa dica qualche parola più forte sul patriarca ortodosso Kirill, che benedice e appoggia Putin. Il Papa non ha detto mai detto nessuna parola su Kirill. E questo non lo capiamo. Il Papa dovrebbe dire che c’è una guerra con 79 bambini e 1000 civili morti e che Kirill benedice il fascismo russo e questo nuovo Hitler. Deve dire chiaramente che cosa significa questa guerra”

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Guerra Russia-Ucraina, Edith Bruck a La7: “Gravissimo errore paragonare nazifascismo a invasione di Putin o gli ucraini ai partigiani”

next
Articolo Successivo

Ucraina, Canfora a La7: “Per Rampini dico una sciocchezza enorme? Lo ringrazio per la gentilezza”. Poi la risposta a De Gregorio

next