Un piccolo gruppo di sostenitori di Novak Djokovic insieme a manifestanti per le restrizioni anti-virus e difensori dei diritti dei rifugiati si sono riuniti davanti al Park Hotel, utilizzato per la detenzione per immigrati a Melbourne, dove Djokovic è detenuto. Il tennista, non vaccinato, rischia l’espulsione dal territorio australiano e la mancata partecipazione all’Australian Open.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili