“Rendiamo il 2022 un anno di pace, non di guerra”. È il messaggio di auguri per il 2022 firmato da Emergency che, come ogni anno, torna insieme a Ogilvy a fare gli auguri per il nuovo anno. Nel video, distribuito sui social dai canali di Emergency a livello internazionale, girato da Igor Borghi con The Family Film, e attraverso una campagna affissione in 100 postazioni nelle metropolitane di Milano, grazie alla collaborazione con GroupM e IGP Decaux, viene raccontata la storia di una madre, costretta a una scelta difficile per fare un futuro a sua figlia in un Paese colpito dalla guerra.

Ognuno merita un futuro” è la storia di una mamma e della sua difficile decisione, una storia che “purtroppo riguarda tantissime persone nel mondo”, ricorda Eemergency. L’Ong sottolinea anche una frase del suo fondatore, scomparso proprio nel 2021, Gino Strada: “La guerra deve essere considerata un problema da risolvere e non un destino da abbracciare”.

Per saperne di più sul lavoro di Emergency

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Categorie protette di nome ma non di fatto: hai già un lavoro e diventi invalido sotto il 60%? Per entrare nelle liste ti devi licenziare. Perdendo diritti senza garanzie

next
Articolo Successivo

Per il 2022, oltre alla lista dei buoni propositi, suggerisco di elencare pure i nostri privilegi

next