Lanciato nello spazio a bordo di un razzo Ariane 5 sganciatosi dalla rampa del centro spaziale della Guyana il telescopio spaziale James Webb, erede del più celebre Hubble e frutto della collaborazione Nasa, Agenzia spaziale europea e Agenzia spaziale canadese. Destinazione un punto a più di 1,5 milioni di chilometri dalla Terra. Una missione a caccia delle origini del cosmo, risalendo fino ai primi 100 milioni di anni dopo il Big Bang. Con la nascita delle prime galassie e delle prime stelle. “Il telescopio spaziale James Webb sarà in grado di osservare le nostre origini e dare una risposta alle domande fondamentali sull’Universo” ha scritto l’Agenzia spaziale italiana in un post su Twitterm rilanciato dal Commissario Ue per l’Economia, Paolo Gentiloni

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Covid, presente e futuro dei vaccini: dagli esistenti aggiornati per Omicron all’arrivo dei proteici (forse meno invisi ai no vax). I richiami? “Per gli over 60 saranno annuali”

next