L’origine del virus e il primo caso di Covid è ancora oggetto di studio. Al mosaico di studi e ipotesi su chi fu il primo umano a contrarre l’infezione innescata da sars Cov2 si aggiunge una latra ricerca. Sarebbe stata una commerciante del mercato degli animali di Huanan, a Wuhan, la prima persona al mondo ad aver contratto il Covid-19 in modo sintomatico. Secondo lo studio di Michael Worobey, virologo dell’Università dell’Arizona, la donna ha iniziato a stare male l’11 dicembre 2019.

In un articolo scritto per Science e riportato dai media americani, Worobey afferma che un gruppo di primi casi sintomatici al mercato di Huanan – in particolare legato alla zona dove erano ingabbiati i procioni – fornisce “una forte evidenza di un’origine animale della pandemia“. Secondo il virologo, quello che finora era indicato come il ‘caso uno – un contabile di 41 anni che viveva a 30 chilometri dal mercato di Huanan e non aveva alcun collegamento con esso – in realtà si sarebbe ammalato ben più tardi dell’8 dicembre. “Quando è stato intervistato – ha proseguito Worobey – ha riferito che i suoi sintomi di Covid-19 sono iniziati con la febbre il 16 dicembre. La malattia dell’8 dicembre era un problema legato ai denti da latte che ha avuto fino all’età adulta”.

Il virologo nell’introduzione spiega che ora è chiaro che i mammiferi vivi e suscettibili ai coronavirus, compresi procioni sono stati venduti al mercato di Huanan e ad altri tre mercati di animali vivi a Wuhan prima della pandemia. All’inizio era chiaro se l’apparente preponderanza della malattia (successivamente chiamata Covid 19) in alcuni pazienti ospedalizzati e associati a questo mercato riflettesse veramente l’epidemia iniziale. Lo scienziato ha ricostruito una catena di contagi e ricoveri e ha scoperto che 10 dei 19 primi casi erano collegati al mercato di Huanan.

L’articolo su Science

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, lo studio: “La pandemia in Europa può causare ancora almeno 300mila morti e altri 900mila ricoveri”

next
Articolo Successivo

Covid, lo studio: “Disturbi neurologici e psichiatrici dopo la fase acuta dell’infezione”

next