Manuali per l’addestramento, contenuti audio e video-fotografici di “chiaro stampo apologetico dell’Isis“. Sono i file ritrovati nel cellulare della 19enne arrestata oggi a Milano nell’ambito di una operazione antiterrorismo. Immagini definire “agghiaccianti” dagli inquirenti come la decapitazione di infedeli. Tra i materiali rinvenuti anche alcuni relativi all’attentato all’aeroporto di Kabul il 26 agosto 2021 e rivendicato da ‘Isis Khorasan’.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Foggia, pestarono due coetanei per 80 euro: arrestati cinque membri di una gang. Il video dell’aggressione

next
Articolo Successivo

“Green pass diversi per vaccinati e non e accesso a ristoranti, cinema e palestre solo agli immunizzati”: l’idea di Antonella Viola a Sky

next