Eidos Montreal ritorna con un nuovo titolo ambientato nell’universo Marvel: dopo il mediocre Avengers uscito l’anno scorso ci provano con un nuovo gruppo di eroi, I Guardiani Della Galassia; partiamo subito col dire che come per il brand precedente i protagonisti di questo gioco si ispirano molto di più alle loro controparti a fumetti rispetto ai film usciti al cinema. Questa scelta permette a tutti i giocatori di identificare i personaggi anche se in parte diversi rispetto a quelli che hanno conosciuto sul grande schermo, un ottimo modo per creare un universo Marvel videoludico, con una sua identità.

I guardiani sono personaggi piuttosto iconici dell’universo Marvel, soprattutto della sua parte “spaziale” e, solitamente, le loro avventure sono un groviglio di situazioni assurde, fughe pazzesche e battute sagaci, e da questo punto di vista il nuovo gioco colpisce perfettamente il bersaglio, regalando quel carisma che solo personaggi cosi uniti possono dare.

All’inizio del gioco vi ritroverete a dover pagare una multa di 8000 crediti per aver invaso una zona vietata di un pianeta controllato dai Nova Corps, altro grande tassello dell’universo dei comic Marvel; questa “multa” non è nient’altro che l’inizio di un avventura clamorosa che vi porterà a visitare pianeti assurdi e a scontrarvi con le creature più spaventose e bizzarre che possiate incontrare.

Il sistema di combattimento è quello classico di un action adventure, controllerete Star Lord alias Peter Quill armato di due pistole a raggi elementali, un buon set di mosse da corpo a corpo e parecchie frasi da duro; gli altri membri della squadra saranno con voi per tutto il tempo, e tramite una serie di comandi vi aiuteranno a superare le sezioni di esplorazione del gioco e le risse più assurde in cui andrete a incappare durante l’avventura spaziale.

Quello che ne esce è un gioco semplice nelle sue meccaniche ma con carisma da vendere. Ed è proprio il carisma la vera arma di Marvel’s Guardians of the Galaxy: ogni combattimento che affronterete vi permetterà di migliorare le capacità di tutti i membri dei guardiani, con un sistema di punteggio tipico di queste produzioni, allo stesso tempo, recuperare materiali durante le avventure vi permette di sbloccare nuove abilità per StarLord, potenziandolo in vari modi.

Se dalle righe qui sopra potete notare un sistema di combattimento standard, vi assicuriamo che la parte in cui il gioco inizia a sorprendervi davvero deve ancora venire; partiamo dall’adunata, un sistema che si carica durante i vostri combattimenti e che vi permette di incitare il resto del gruppo, se riuscirete nell’impresa, tutti ne usciranno potenziati, se fallirete, ne uscirà potenziato solo Peter, ma credetemi, quando Peter si lancia in un discorso eroico con i suoi compagni e tutto va come deve andare, si scatena la vera magia di questo gioco, un incredibile girandola di mosse speciali, frasi a effetto e musica rock come contorno!

Ed è proprio questo tipo di elementi che trasformano un gioco all’apparenza mediocre in qualcosa di estremamente carismatico, divertente e che vi tiene incollati allo schermo fino alla fine, una serie di eventi pazzeschi sottolineati da una colonna sonora rock incredibile che vi porterà ad esplorare i confini dell’universo Marvel senza però risultare troppo noiosa o frustrante.

Il comparto grafico del gioco su PS5 e Xbox serie X è di alto livello, con modelli dei protagonisti ben sviluppati e ambientazioni incredibili, siamo davvero curiosi di vedere come il gioco guadagnerà da questo punto di vista appena verrà rilasciata la patch per il Ray Tracing; usando l’opzione per fissare i 60 fps la grafica cala, rendendo il gioco visivamente meno spettacolare ma comunque estremamente fluido, probabilmente questa opzione è migliore sulle console di scorsa generazione, riducendo gli effetti sullo schermo a favore di una fluidità generale.

Il doppiaggio italiano aggiunge quel tocco di immersività che non guasta a un tipo del gioco del genere, migliorando notevolmente la meccanica di botta e risposta introdotta nei dialoghi, che a seconda di come utilizzata porterà delle differenze sempre più importanti all’interno della trama e dei rapporti tra i membri della squadra.

A completare un quadro ricco di idee e meccaniche piuttosto divertenti ci sono i momenti tra una missione e l’altra a bordo della Milano, la potente astronave dei guardiani, dove potrete approfondire i rapporti con tutto l’equipaggio, sbloccare nuove linee di dialogo e potenziare gli armamenti; un hub piuttosto interessante che oltre a giocare un ruolo fondamentale per il gameplay si rivela essenziale anche per le scelte da intraprendere nella storia.

Tra qualche piccolo bug che verrà fixato con la patch Day one e una colonna sonora incredibile, le nostre avventure con i Guardiani della Galassia si sono rivelate una delle migliori e più inaspettate di questo ottobre, da un gioco che si era mostrato quasi come un Dlc di Avengers a un prodotto unico e particolarmente iconico, Marvel’s Guardians of the Galaxy è una bellissima rivelazione e un ottimo gioco d’azione con un carisma tutto suo, lo consigliamo sicuramente a chi cerca qualcosa di diverso nel panorama action, ne rimarrete piacevolmente sorpresi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Age of Empires IV, il nuovo capitolo dello strategico di Microsoft offre un gameplay più moderno senza alienare gli appassionati

next
Articolo Successivo

Videogames e realtà virtuale: il confine non è mai stato così labile

next