Travolta da una porta di calcio mentre giocava. Così il 19 ottobre è morta a Rocca di Botte, in provincia dell’Aquila, una bambina di cinque anni. Stando alle prime ricostruzioni la piccola si trovava un campo sportivo in disuso nella zona di Camerata quando è avvenuto l’incidente.

La vittima era originaria di Acilia, una frazione di Roma, e si trovava nel Paese abruzzese di appena 800 abitanti per fare visita ad alcuni parenti. Stando ai rilievi condotti finora, i genitori erano presenti quando è rimasta schiacciata. Sul posto sono subito arrivati arrivati i soccorritori poi raggiunti da un’eliambulanza partita dall’Aquila ma per lei non c’è stato niente da fare. Spetterà ai carabinieri della compagnia di Tagliacozzo ricostruire nel dettaglio la dinamica dell’accaduto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Brescia, 15enne uccisa da un colpo del fucile del padre: il fratello 13enne per errore ha premuto il grilletto. L’arma era incustodita

next
Articolo Successivo

Brescia, 49enne uccisa a martellate dall’ex fidanzato sotto casa. Arrestato l’omicida: ha chiesto lui stesso di chiamare i Carabinieri

next