A partire da oggi è disponibile Windows 11, il nuovo sistema operativo di Microsoft; un design completamente rinnovato, che non si limita solo alla parte visiva ma anche a ogni suono, icona, carattere votato a una esperienza molto più fresca e soddisfacente del proprio predecessore. La prima novità che sicuramente salta all’occhio riguarda il pulsante Start posizionato al centro, che permette di accedere più rapidamente ai contenuti e alle applicazioni preferite; inoltre, grazie al cloud in combinazione con Microsoft 365 è possibile accedere ai file recenti indipendentemente dal dispositivo che state utilizzando.

Un’altra novità è l’introduzione di Widgets, un nuovo feed personalizzato abilitato dall’AI che consente la visualizzazione di contenuti su misura direttamente sul proprio desktop; sarà possibile accedere al proprio feed personalizzato con uno swipe da sinistra su smartphone e tablet e con un semplice click per scoprire rapidamente notizie e accedere alle informazioni più rilevanti e misura di utente.

Inoltre, con l’app Microsoft Teams integrata direttamente nella barra delle applicazioni, parlare con colleghi e amici è estremamente facile, basta un semplice click per connettersi istantaneamente via messaggi, chat, voce o video con chiunque, su Windows, Mac, Android e iOS.

Con Windows 11 si rinnova anche il Microsoft Store, che diventa non solo un punto di accesso unico e affidabile per tutte le app, ma anche uno strumento per ricercare tutti i contenuti desiderati; anche il multitasking è stato ripensato per essere più semplice ed aumentare la produttività e la creatività, grazie anche all’introduzione dei nuovi Snap Layouts, Groups e la possibilità di impostare desktop differenti in Windows 11.
Con i nuovi layout a tre colonne, è ora possibile visualizzare tutti i contenuti necessari in uno spazio perfettamente organizzato, mentre la nuova funzione Desktops consentirà all’utente di personalizzare il proprio deck con vari set di applicazioni, aumentando al massimo la produttiva e la personalizzazione della propria utenza

Microsoft con questa nuova versione del suo sistema operativo ha cercato di essere il più inclusivo possibile, progettando assieme e per le persone con disabilità, il nuovo sistema operativo offre tecnologie assistive familiari come Narrator, Magnifier, Closed Captions e Windows Speech Recognition, strumenti che permettono davvero a chiunque l’utilizzo del sistema, eliminando qualunque tipo di barriera tra utente e software.

Il nuovo sistema operativo di Microsoft eleva anche il livello del gaming con nuova funzionalità grafiche dagli effetti estremamente realistici; windows 11 regala un esperienza di gioco per PC notevole, offrendo Auto HDR e il supporto per il Direct Storage, caratteristica mutuata dalle console Xbox attualmente in commercio che riduce i tempi di caricamento e rende più dettagliati i giochi; ovviamente questo si traduce anche nella possibilità di giocare ai grandi titoli presenti su Xbox Game Pass per PC.

L’aggiornamento a Windows 11 sarà gratuito e graduale partendo dai dispositivi nativamente idonei nuovi che riceveranno per primi l’aggiornamento, in seguito verrà implementato sui dispositivi già presenti sul mercato, secondo alcuni criteri:

  • Modelli di intelligence che valutano l’idoneità dell’hardware
  • Metriche di affidabilità
  • Età del dispositivo e altri fattori che impattano sull’esperienza di aggiornamento.

Microsoft punta a offrire l’aggiornamento gratuito a Windows 11 a tutti i dispositivi idonei entro la prima metà del 2022, lavorando a stretto contatto con i produttori per poter offrire sistemi di qualità con il proprio OS pre-installato; oltre a questo, l’azienda si è impegnata particolarmente nella user experience di tutti i giorni, introducendo un nuovo design e nuovi suoni più moderni e piacevoli, cosi da trasmettere una sensazione di calma e tranquillità durante l’utilizzo.
Sicuramente è stato fatto un grande passo avanti in termini di prestazioni sia sul lato lavorativo che di quello prettamente ludico, dimostrando ancora una volta quanto Microsoft voglia un ecosistema il più interconnesso possibile tra le proprie console e i sistemi di lavoro di tutti i giorni, fino ad arrivare al PC gaming più spinto, puntando ancora una volta ad essere il sistema operativo più utilizzato nel mondo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Facebook, Instagram e Whatsapp down: non provo lutto ma sollievo

next
Articolo Successivo

L’Africa nelle mire di Google: annunciato un cavo sottomarino per portare internet passando dall’Europa

next