“Io credo che le quotazioni di Mattarella siano molto alte al momento, per molti è la strada più facile, ma io non condivido questa scelta”. Così la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, in occasione di un confronto pubblico con il segretario del Pd Enrico Letta, alla presentazione del libro “Razza poltrona” del giornalista Fabrizio Roncone alla Casa del Cinema di Roma. “Non sono favorevole perché è già accaduto in passato, con Napolitano, che un Presidente fosse costretto a rimettersi in pista per l’incapacità della politica di trovare una soluzione”. Poi, sempre parlando del Quirinale, continua: “Io non credo che Draghi sia interessato, oggi è uno scenario non fattibile”. E conclude: “Se si volesse aprire un dialogo sul Presidente della Repubblica penso che sarebbe una grande vittoria della politica non immaginare di mettere un proprio uomo alla presidenza della repubblica, vorrei un Presidente che fosse il più possibile slegato dalle varie dinamiche di parte”.

La risposta di Enrico Letta è stata di apertura: “La mia previsione – ha detto – è che l’anno prossimo non ci saranno elezioni anticipate. Io sono favorevole perché la discussione sul nome del prossimo capo dello stato veda l’opposizione coinvolta e che magari si possa arrivare a un voto che metta tutti insieme”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Sondaggi: a Milano Sala può vincere al primo turno, ma il 47% è indeciso o si astiene. A Torino testa a testa Damilano-Lo Russo

next