Dopo giorni di difese, Carlo Calenda “scarica” Roman Pastore, l’aspirante consigliere al Municipio III di Roma, divenuto noto come il “candidato col Rolex“. “Io ho difeso Roman a spada tratta, però anche basta con stò orrendo pataccone sempre in primo piano. Sei candidato al Municipio. Gambe in spalla e vai a prendere i voti. Evita di far parlare solo di questo. E che palle!! Pedalare“, scrive su twitter l’aspirante sindaco di Roma.

Calenda risponde a un utente che gli fa notare l’ultimo post di Pastore: una foto mentre firma il referendum sull’eutanasia, sempre con il suo costoso orologio in bella vista. Proprio una serie di scatti con Audemars Piguet in primo piano (non si tratta di un Rolex) avevano trascinato nei giorni scorsi Pastore tra le polemiche: sui social, infatti, vari utenti avevano attaccato il candidato ventunenne di Calenda. E l’aspirante primo cittadino della Capitale era sceso in campo per difenderlo con una serie di post. Ora, evidentemente, si è stufato pure lui di quelle foto con l’orologio in primo piano. Anzi: con l’orrendo pataccone.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Obbligo vaccinale, Speranza: “Se sarà necessario, il governo non ha paura. Terza dose? Ripartiamo con le categorie immunizzate a gennaio”

next
Articolo Successivo

Cannabis, i Radicali lanciano il referendum per la legalizzazione: “Puntiamo a raccogliere 500mila firme online entro fine mese”

next