Anche se la data di presentazione ancora non è ufficiale, ci avviciniamo sempre di più al periodo di presentazione dei nuovi iPhone 13. I modelli saranno 4, rispettivamente i successori di ognuno degli iPhone 12 ufficializzati l’anno scorso e ci saranno novità sostanziali circa scheda tecnica ed estetica.

Come di consueto, Apple sceglierà di portare sul mercato prodotti di punta ove il SoC dirà la sua riguardo prestazioni massime, probabilmente sarà l’A15 Bionic con processo produttivo a 5nm+ e realizzato dal partner TSMC.

Tutti gli iPhone 13 dovrebbero poi avere la medesima diagonale del display dei loro predecessori ma guadagnare un refresh rate a 120 Hz. Insomma, l’effetto fluidità che da anni è già in mano ai clienti Android sta per arrivare anche sui prodotti iPhone.

Un’altra novità degna di nota potrebbe essere la reintroduzione da parte di Apple del Touch ID, rea di non aver incluso questa utile funzione già l’anno scorso visto il problema legato alla pandemia e all’indossare dispositivi di protezione.

Anche il reparto fotocamera di tutti e 4 sarà aggiornato. Le performance aumenteranno sensibilmente con anche nuove funzioni software, ovviamente a seconda del modello scelto. Inoltre sulla versione Mini e Standard i sensori verranno disposti in diagonale, nessuna differenza per le versioni Pro.

Tutte queste specifiche, se pur ben implementate come da tradizione Apple, come andranno ad inficiare sull’autonomia della batteria?

La società di Cupertino ha pensato bene di reingegnerizzare in modo diverso i suoi nuovi smartphone, in modo tale da fare spazio ad una batteria più capiente ma, comunque, sempre rapportata alla dimensione generale del modello specifico. Sappiamo che iPhone 12 Pro Max ha senza dubbio un’autonomia importante ma non si può dire certo la stessa cosa di iPhone 12 Mini.

L’obiettivo sarà almeno replicare l’autonomia degli attuali iPhone 12, anche andando ad aggiungere tutte le nuove specifiche e funzioni che abbiamo riportato.

Infine, per i prezzi, gli analisti affermano che non ci sono grosse novità. Questi rimarranno all’incirca gli stessi di quelli presenti al lancio per tutta la famiglia di iPhone 13.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

DarkFlash Blade-X, case aperto caratterizzato da un design innovativo

next
Articolo Successivo

Ransomware, costo dei riscatti aumentati del 518% rispetto al 2020

next