FQChart è la media aritmetica settimanale dei sondaggi sulle intenzioni di voto degli italiani in esclusiva per Il Fatto Quotidiano. Concorrono alla media tutti i sondaggi pubblicati dai maggiori istituti demoscopici nella settimana appena conclusa.

Settimana dal 28/6 al 4/7/2021

Lo scontro a sorpresa tutto interno al Movimento 5 Stelle tra Giuseppe Conte e il fondatore storico non fa bene ai grillini, come era prevedibile. Il Movimento perde infatti uno 0,4% portandosi al 15,8% medio, il dato più basso mai raggiunto prima. È questo il responso dei cinque sondaggi analizzati per la scorsa settimana. Nella media negativa per il M5s rientrano il 14,5% di Euromedia e il 14,7% di Tecnè.

Il Partito Democratico invece riguadagna uno 0,4% fino al 19,6%. Meno di un punto separa i Dem dalla Lega (stabile al 20,5%) e solo uno 0,2% dai Fratelli d’Italia (19,8%). Nel caso del partito di Giorgia Meloni c’è da precisare che esso è primo per Swg (20,7%) e Tecnè (20,8%).

Mentre la lotta al vertice tra i primi tre partiti prosegue serrata, si assiste a piccole variazioni significative nel campo liberale che appare, a dispetto del tempo, ancora presidiato da Forza Italia (8% medio, +0,5) a discapito di Azione (2,9%, -0,2) e soprattutto di Italia Viva, partito quest’ultimo che scivola sotto il 2% nonostante la forza mediatica del fondatore Matteo Renzi (per l’istituto Ixè, Iv è addirittura all’1,2%).

(Istituti considerati: Swg, Tecnè, Euromedia Research, Piepoli, Ixè)

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Zan: “Voto segreto in Aula? Fake news, non lo chiederemo mai. I partiti si assumano la responsabilità delle loro scelte” – Video

next