L’attrice americana Angelina Jolie, inviata speciale dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr), è andata ieri nel nordest del Burkina Faso per sostenere le migliaia di rifugiati maliani fuggiti dalla violenza jihadista, in occasione della Giornata mondiale del rifugiato. “Ho celebrato questo giorno ogni anno per 40 anni con i rifugiati in diversi Paesi e non sono mai stata piuù preoccupata di oggi per lo stato di sfollamento nel mondo”, ha detto la Jolie dopo la visita al vasto campo situato a circa un centinaio di chilometri dal confine con il Mali. “La verità è che non stiamo facendo la metà di quello che potremmo e dovremmo fare per trovare soluzioni per consentire ai rifugiati di tornare a casa o per sostenere i paesi ospitanti”, ha aggiunto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Spagna, anche re Felipe tenta di ricucire coi catalani. Ma non sarà facile

next
Articolo Successivo

Germania, arrestato un dipendente russo dell’ateneo di Augusta: l’accusa è spionaggio

next