“Ritardare di 45 giorni in 45 giorni non è una misura che abbia ragioni giudiziarie, è un ricatto politico. I ricatti politici si risolvono con la politica. Credo che il governo Italiano debba fare il possibile sia per il caso Regeni che per il caso Zaki, perché si venga finalmente a un chiarimento. Le armi le abbiamo”. Lo ha detto a e-VENTI, su Sky TG24, l’ex presidente del Consiglio Romano Prodi, commentando la decisione del tribunale di prolungare per l’ennesima volta la custodia cautelare in carcere dello studente 29enne

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Calabria, Conte: “Serve un patto tra le forze progressiste con candidato della società civile”. Pd: “Apprezziamo, ma M5s accetti le primarie”

next