“Siamo di fronte a una vicenda drammatica, spiegabile solo guardando all’Egitto come un Paese che sta conoscendo una spirale autoritaria sempre più forte. La vicenda di Patrick Zaki è in questa cornice e merita una risposta molto più forte da parte della comunità internazionale. Do per scontato che il governo Draghi si è mosso, come sono convinto l’avesse fatto il governo Conte, attraverso la normale diplomazia. Credo però si debba prendere atto del fatto che non si ottengono risultati. Quindi, inasprire le relazioni diplomatiche e interrompere il commercio di armi credo siano strade giuste da provare”. Così l’eurodeputato del Pd, Pierfrancesco Majorino, sulla decisione di prolungare di altri 45 giorni la detenzione dello studente dell’Università di Bologna presso il carcere di Tora.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Ue, dai messaggi a Draghi di Schaeuble agli avvertimenti di Dombrovskis: riparte la battaglia sul debito. L’economista Cipolletta: “Sostenibilità non è tema finanziario ma politico”

next